Kliniké

Studio di Pedagogia Clinica

Il | l’ | l’ Bambino | Adolescente | adulto e la sua famiglia

sono al centro del mondo

KlinikÉ

Kliniké, Studio di Pedagogia Clinica, nasce per rispondere ai bisogni di persone con disturbi a spettro autistico, disturbi del neurosviluppo, difficoltà di apprendimento, disabilità cognitiva, motoria e complessi bisogni comunicativi, senza tralasciare il contesto familiare e sociale.

La missione di Kliniké è quella di operare con lo sguardo centrato sulla persona, attraverso un intervento altamente qualificato che ha come obiettivo il miglioramento della qualità della vita del soggetto e della sua famiglia.

Kliniké offre interventi di pedagogia per:

i disturbi a spettro autistico

con un servizio che parte dalla diagnosi funzionale della persona per offrire trattamenti specializzati che coinvolgono anche il suo contesto di vita.

la genitorialità

per accompagnare i genitori nel percorso di responsabilità educativa e nella crescita del proprio figlio, attraverso attività di parent training, consulenza e formazione.

la disabilità motoria

anche grave-gravissima e spesso associata a disturbi cognitivi e sensoriali, con interventi personalizzati e l‘integrazione di ausili tecnologici. Gli strumenti tecnologici, di cui dispone lo studio Kliniké, sono spesso preziosi alleati per favorire lo sviluppo e il miglioramento di abilità motorie, della comunicazione dell‘autonomia e del benessere della persona.

La disabilità cognitiva

con trattamenti di potenziamento cognitivo basati su un processo attivo di insegnamento volto alla modificazione del funzionamento cognitivo.

Le difficoltà di apprendimento

attraverso training pedagogici basati sul concetto che le difficoltà legate agli apprendimenti sono caratterizzate da un funzionamento apprenditivo differente e vanno dunque supportate con trattamenti educativi e pedagogici specifici.

I problemi di comunicazione

in persone con assenza di linguaggio verbale o difficoltà comunicative, spesso associate a disabilità motorie, cognitive o dello spettro autistico, attraverso un approccio clinico basato su interventi di C.A.A (Comunicazione Aumentativa Alternativa) e l‘utilizzo di ausili tecnologici. Ogni intervento pedagogico basato sulla comunicazione vede al centro la persona e i suoi bisogni, coinvolgendo anche il suo ambiente di vita e le persone che ne fanno parte, attraverso attività di consulenza e formazione dei partner comunicativi, in quanto la comunicazione, per essere funzionale, deve essere strumento di condivisione ed interazione con gli altri.